Alcuni semplici consigli per viaggiare con i vostri cuccioli

Il viaggio è un’ulteriore esperienza educativa che oltre a permettere al bambino di vedere realtà diverse da quelle consuete, rende ancora più forte il legame tra genitori e figli. E’ anche un momento educativo in cui non si deve permettere loro qualsiasi cosa ma deve essere un’occasione per insegnare il corretto comportamento ed evitare che diventino
insopportabili e maleducati. Basta qualche accorgimento pratico e molta voglia di condivisione oltre che a qualche semplice trucchetto.

Scegli un volo notturno
Stai cercando il volo giusto? Sceglilo notturno perché i bambini, già provati da una giornata intensa, saranno meno propensi ad urlare e ad agitarsi e si addormenteran
o presto. anche il giorno prima della partenza, teneteli impegnati con attività intense.

Scegli il posto giusto in aereo
l’ideale è che sia in prima fila, ove possibile: i bambini avranno più spazio per muoversi, senza il rischio di disturbare i vicini.
Anche i posti in fondo hanno il proprio vantaggio: sono a due passi dalla toilette.

Compra loro un nuovo giocattolo in vista del viaggio. Tuo figlio non si stuferà all’istante se il giocattolo è nuovo: è un ottimo espediente per tenerli occupati a lungo termine. Che viaagiare con i i bimbi 3sia un giocattolo che non rechi disturbo agli altri passeggeri: un libro da colorare, un peluche o un gioco interattivo, rappresentano la soluzione ideale.

Per la chinetosi (mal di mare, d’auto, aereo)
Se tuo figlio è soggetto a chinetosi, potrebbe rivelarsi piuttosto utile portare con te una barretta ai cereali e della frutta per placare i problemi di stomaco.
Assolutamente da evitare sono grandi quantità di bevande, specie se gassate
Anche le caramelle ed i lecca-lecca sono utili contro il mal d’orecchi per lo sbalzo di pressione cui è sottoposto durante la fase di decollo e d’atterraggio.

Se viaggi in compagnia di neonati, abbi cura di prepararti al peggio: non lesinare sulla scorta di cibo e pannolini, l’imprevisto è dietro l’angolo.

Arriva in aeroporto con debito anticipo, in modo da lasciarli correre liberi e felici, prima di affrontare con la giusta calma un volo che li vedrà per lungo tempo seduti. Eccoti una buona idea: contatta telefonicamente il punto informazioni dell’aeroporto e chiedi loro se all’interno della struttura è presente un’area giochi per i più piccolo.

Con i bambini alle prese con i primi voli, funziona sempre l’espediente di cedergli il posto finestrino: La partenza, l’atterraggio e le nuvole,sapranno tenerli a bada per un bel po’, soprattutto se guarderete fuori insieme a lui.

Una volta atterrati, è bene attendere che scendano gli altri passeggeri, così avrai modo di controllare se hai dimenticato qualcosa sull’aereo.

Pianifica per tempo gli spostamenti ed i mezzi che intendi prendere per arrivare in hotel, una volta giunto a destinazione, in modo da non perdere ulteriore tempo presso l’ufficio informazioni. Stampa tutto l’occorrente: indirizzo della fermata dell’autobus, i documenti per il noleggio auto e la ricevuta di prenotazione dell’albergo.