La terza isola più grande del mondo, staccatasi in un’epoca ormai lontana dalle coste dell’Asia, è migrata in direzione dell’Africa. Questo particolare aspetto evolutivo ne fa una destinazione unica, in quanto la sua flora e la sua fauna non sono presenti in altri luoghi. Inoltre la sua posizione geografica rende il suo clima molto diverso: umido a nord ed ad est. arido a sud e ad ovest. Quindi un viaggio in Madagascar permette di addentrarsi nella foresta pluviale e due giorni dopo visitare la foresta spinosa dell’ovest. Quest’ultima è forse la caratteristica che distingue maggiormente l’isola da altre destinazioni africane ed asiatiche, in quanto in mezzo ad una boscaglia di arbusti, spiccano i giganteschi baobab, che non si sono mai evoluti dal tempo della preistoria.

La gente del Madagascar, poi, così cordiale ed allegra, ospitale. E’ un paese che si può visitare con tranquillità, cosa non da poco in questo momento di inquietudini geopolitiche.  

E poi notate bene : in Madagascar non ci sono rettili od insetti velenosi, od almeno non mortali. In compenso ci sono ottime destinazioni per il Divig, per la vicinanza con una splendida barriera corallina.

Per chi ama la vita notturna ed il confort segnaliamo Nosy Be, raggiungibile comodamente dall’Italia con voli diretti, che per i prezzi concorrenziali, sta sostituendo oggi le destinazioni del Mar Rosso.baobab

 

Guardate il video che abbiamo realizzato per voi